Gesti di rivolta. Arte, fotografia e femminismo a Milano 1975/1980

A cura di Cristina Casero


9 settembre | 31 ottobre 2020
apertura 9 settembre ore 16.00 | 21.00


La Nuova Galleria Morone presenta la mostra “Gesti di rivolta” – Arte, fotografia e femminismo a Milano 1975/1980 a cura di Cristina Casero.
Sebbene sin dallo scorcio degli anni Sessanta a Milano (come in tutta Italia) siano attivi gruppi femministi, in ambito artistico e fotografico è soltanto dalla metà del decennio seguente che molte autrici si avvicinano, attraverso la loro pratica, a temi legati al femminismo e alla condizione della donna nel mondo contemporaneo. Gli approcci, i linguaggi e le modalità con cui affrontano le varie questioni riferibili ad un ambito così socialmente significativo sono differenti ma tutte riconducibili ad un unico soggetto: la donna.
Anche a Milano molte artiste, procedendo lungo traiettorie personali, non necessariamente legate alla militanza, oppure agendo all’interno di gruppi femministi o politici, si impegnano a riflettere sull’identità femminile e sul ruolo della donna nella società moderna. Di questo ricco tessuto culturale, delle ricerche condotte dalle artiste attive a Milano in quel momento, dà conto questa mostra che nel mettere a confronto le differenti modalità espressive delle varie protagoniste restituisce il quadro di una situazione tanto fertile e interessante.
La mostra sarà accompagnata dal volume “Gesti di Rivolta” edito da enciclopediadelledonne.it e sarà arricchita da documenti dell’epoca e documentari video creati da MEMOMI (la memoria di Milano), che si ringrazia per la collaborazione .
L’8 settembre dalle 18.00 anteprima della mostra in diretta Facebook dalla pagina della Nuova Galleria Morone (https://www.facebook.com/nuovagalleriamorone/).
Interverranno online, Cristina Casero, curatrice e alcune delle artiste le cui opere sono esposte in mostra. L’evento è organizzato in collaborazione con enciclopediadelledonne.it, editrice del libro-catalogo della mostra (dal 3 settembre disponibile anche in tutte le librerie).


Artiste presenti:
Gabriella Benedini, Diane Bond, Marcella Campagnano, Carla Cerati, Mercedes Cuman, Amalia Del Ponte, Fernanda Fedi, Marzia Malli, Paola Mattioli, Libera Mazzoleni, Maria Teresa Meneghini, Elisabeth Scherffig, Silvia Truppi e Collettivo Donne Fotoreporter (Liliana Barchiesi, Kitti Bolognesi, Giovanna Calvenzi, Marisa Chiodo, Marzia Malli, Laura Rizzi, Livia Sismondi).


Artiste presenti:
Gabriella Benedini, Diane Bond, Marcella Campagnano, Carla Cerati, Mercedes Cuman, Amalia Del Ponte, Fernanda Fedi, Marzia Malli, Paola Mattioli, Libera Mazzoleni, Maria Teresa Meneghini, Elisabeth Scherffig, Silvia Truppi e Collettivo Donne Fotoreporter (Liliana Barchiesi, Kitti Bolognesi, Giovanna Calvenzi, Marisa Chiodo, Marzia Malli, Laura Rizzi, Livia Sismondi).

La mostra è inserita all’interno del programma Palinsesto 2020 “I talenti delle donne” dedicato al protagonismo delle donne nella cultura e nel pensiero creativo, promosso e coordinato da Comune di Milano|Cultura

I commenti sono chiusi